Università Cattolica del Sacro Cuore

Tavolette sumeriche

La Biblioteca di Milano dell'Università Cattolica conserva 73 tavolette originali in scrittura cuneiforme, risalenti alla fine del III millennio a.C. e provenienti da importanti centri amministrativi nei pressi dell'antica capitale Ur, nell’attuale Iraq meridionale.

I testi che tramandano sono di natura economica e riguardano in generale distribuzione di orzo e derrate alimentari come salario, liste di personale, pagamenti di imposte in natura, comunicazioni di natura commerciale.

Questa collezione fu donata all'Ateneo da Giustino Boson (Valgrisenche 1883-Aosta 1954), che padre Agostino Gemelli aveva chiamato a ricoprire l’incarico di Filologia semitica dal 1925 al 1935, e successivamente quelli di Ebraico e lingue semitiche e Assirologia e archeologia orientale dal 1935 al 1949, quando lasciò l’insegnamento.

Boson fu sacerdote e canonico della Collegiata di Sant’Orso ad Aosta: dopo aver seguito corsi alla Pontificia Università Gregoriana e alle Università di Torino, di Monaco e di Parigi, divenne professore di Sacra Scrittura al Seminario Maggiore di Aosta e nel 1929 fu il primo direttore del Museo Regionale di Archeologia della Valle d’Aosta.

Fu anche studioso delle popolazioni del Vicino Oriente antico (oltre che di storia della Valle d'Aosta e della Chiesa cattolica) e collaborò a numerose testate scientifiche, fra le quali Augusta Prætoria, Annales Valaisannes, Ævum, Ægyptus, La scuola cattolica, Revue d’histoire ecclésiastique, Revue de l’Orient chrétien, Reallexikon des Assyriologie.

Nel 1921 promosse l’acquisto – su ordine del Ministero della Pubblica Istruzione – di tavolette immesse sul mercato di Parigi da un medico di Baghdad, che confluirono nella collezione del Museo di Torino, e per motivi di studio ne acquistò per sé altre 73 che poi donò all’Università Cattolica di Milano.

A Boson si devono infatti una profonda ricerca e attentissime ricognizioni sui testi cuneiformi, che gli consentirono di realizzare, tra le altre pubblicazioni, un manuale di Assiriologia. Elementi di grammatica, sillabario crestomazia e dizionarietto (Hoepli 1918), una Introduction à l’histoire primitive des peuples de l’Asie antérieure (Ed. Valdôtaine 1926) e il volume Tavolette cuneiformi sumere, degli archivi di Drehem e di Djoha, dell'ultima dinastia di Ur (Vita e Pensiero 1936), in cui sono pubblicati i testi di 300 tavolette conservate nel Museo di Torino e quelli delle 73 tavolette pervenute all'Università Cattolica di Milano.

La "collezione Boson" costituisce ancora oggi un lascito di enorme valore per la testimonianza della vita e delle consuetudini dei popoli del Vicino Oriente antico, che la Biblioteca conserva e valorizza a supporto delle attività accademiche di studio e di ricerca.
 



Vedi anche l'articolo nella newsletter Cattolica Library:

     > Tavolette sumeriche in mostra a Pavia