Università Cattolica del Sacro Cuore

Servizi interbibliotecari per utenti interni o iscritti alla Biblioteca

Chi può usufruirne

Questo servizio è rivolto ai docenti, ai ricercatori, agli studenti, al personale tecnico-amministrativo, agli specializzandi e ai dottorandi UCSC.

Il servizio è disponibile anche per gli utenti esterni dotati della tessera della Biblioteca valida per il prestito a domicilio (per maggiori informazioni: Permessi e tessere per utenti esterni).

 

Come richiedere documenti ad altre biblioteche

Il servizio di Prestito interbibliotecario (ILL) e Document Delivery (DD) provvede a fornire volumi, microfilm, fotocopie di articoli o altro materiale bibliografico non posseduto dal Sistema Bibliotecario UCSC, ma recuperabile al suo esterno presso altre biblioteche o centri di documentazione italiani o stranieri.

Prima di inoltrare richiesta tramite l'apposito modulo, l'utente deve accertarsi che i documenti di suo interesse non siano presenti nel Catalogo d'Ateneo. Per la richiesta di singoli articoli, si consiglia in particolare di controllare che essi non siano già disponibili all'interno delle banche dati o degli e-journals posseduti.

Di norma, nel caso in cui il materiale bibliografico venga localizzato in altre biblioteche di Milano, si consiglia l'utente di recarsi personalmente presso tali biblioteche. Questa procedura consente all'utente un risparmio dei tempi di spedizione postale e di costi.

I volumi provenienti da altre biblioteche non possono essere ottenuti in prestito domiciliare, ma devono essere consultati all'interno della Biblioteca della sede di Milano e restituiti in giornata. I volumi restano disponibili alla consultazione per circa dieci giorni.

 

 

 

Richiesta tramite moduli on-line della Biblioteca

Durante la compilazione prestare particolare attenzione ad inserire la Matricola Biblioteca     [ > cos'è la Matricola Biblioteca ]

     > Richiesta di prestito interbibliotecario

     > Richiesta di fotocopie

ATTENZIONE: dopo l’invio del modulo comparirà il messaggio di conferma "Modulo inviato - La procedura di richiesta è conclusa" e l'utente riceverà una copia del modulo compilato anche al proprio indirizzo e-mail.

Se non compare il suddetto messaggio e se l'e-mail non viene ricevuta, si prega di segnalarlo immediatamente all’Ufficio scrivendo a ill.dd-mi@unicatt.it.

 

 

Richiesta tramite il servizio NILDE

In alternativa, gli utenti UCSC possono inviare le richieste tramite il sito web del network NILDE, disponibile all'indirizzo nilde.bo.cnr.it.

NILDE è raggiungibile direttamente anche dal discovery tool della Biblioteca o da banche dati come ProQuest, PubMed e DoGi (e altre ancora): ogni volta che il documento ricercato non risulta disponibile, vi sono offerti appositi collegamenti per accedere a NILDE e richiederlo in formato cartaceo ad altre biblioteche.          [ > più informazioni su NILDE ]

 

 

Rimborsi spese

È a carico dell'utente il rimborso forfettario delle spese indicate nel modulo di richiesta, comprendente la somma da corrispondere alla biblioteca o altro fornitore del documento e, in caso di prestito interbibliotecario, il costo delle spese postali di spedizione del volume.

I pagamenti vanno effettuati al Bibliopoint tramite Pos con carte di credito, carte di debito, carte prepagate (compresa la tessera ateneo+, se attivata come carta di pagamento). Eventuali pagamenti in contanti sono possibili solo recandosi all'Ufficio Cassa e Contabilità dell'Ateneo (Via Santa Valeria 1, 2° piano, aperto dal lunedì al venerdì con orario 9.30-12.30).

 

Tempi di attesa

È difficile prevedere con esattezza i tempi di attesa per ottenere i documenti richiesti, perchè essi dipendono sia dai tempi di risposta delle biblioteche esterne, sia dai tempi postali.

Indicativamente, sia per le richieste inoltrate in Italia che per quelle internazionali, occorre attendere da 15 a 30 giorni.

I richiedenti saranno avvisati via e-mail quando il materiale richiesto sarà pronto per il ritiro presso l'ufficio dei Servizi interbibliotecari.

 

Avvertenze


Si ricorda che, secondo la normativa vigente, le fotocopie possono essere richieste solo ed esclusivamente per motivi personali di studio e ricerca e ne è severamente vietato l'uso commerciale (Legge 18 agosto 2000, n. 248).